Musei Vaticani Gratis 2024: quando andare e cosa c’è da sapere

La prima volta che ho visitato i Musei Vaticani, risale ormai a più di dieci anni fa mentre ero in gita a Roma al primo anno di liceo. Da allora, sono andato molte volte, ma mi ci è voluto un po’ per capire quanto speciale sia questo luogo. Se ti stai chiedendo quando andare ai Musei Vaticani gratis, ti dico subito che il museo con gli orari aggiornati al 2024 è aperto dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 19:00 (ultimo ingresso h. 17), ma è possibile visitarlo gratuitamente in alcune date particolari.

Ho inserito la visita ai Musei Vaticani pure nella guida su Cosa Fare A Roma? Le Migliori Attrazioni Della Capitale d’Italia.

Fondati da papa Giulio II, il pontefice che ha commissionato gli affreschi della volta della Cappella Sistina, furono aperti al pubblico nel 1771 da papa Clemente XIV. I Musei Vaticani espongono una delle più grandi raccolte di opere d’arte al mondo e durante la visita vedrai opere di straordinaria bellezza e uniche nel loro genere, come gli appartamenti papali affrescati da Raffaello.

Giusto per citare solo alcuni nomi, i Musei Vaticani (oltre a una collezione sconfinata di statue greche e romane) collezionano al loro interno opere di Giotto, Leonardo, Caravaggio, Botticelli, Van Gogh, Chagall e Dalì.

Quindi scopriamo quando andare ai Musei Vaticani gratis, cosa c’è da sapere prima della tua visita, il periodo migliore per visitarli e alcuni suggerimenti che ti torneranno sicuramente utili!

Un museo di storia e meraviglia

Legato indissolubilmente alla nascita dei musei è il gruppo scultoreo dedicato a Laocoonte, il sacerdote veggente che nell’Eneide si era opposto all’ingresso del cavallo di legno nella città di Troia. Minerva, che parteggiava per gli Achei, uccise Laocoonte e i suoi figli con due mostruosi serpenti marini, così da far entrare il cavallo di legno nella città e permettere la caduta di Troia.

Gruppo del Laocoonte Musei Vaticani
La scultura mostra Laocoonte e i suoi figli uccisi dai serpenti.

Secondo le ricostruzioni storiche, la scultura fu trovata nel 1506 in una vigna appena fuori Roma. Papa Giulio II, sotto consiglio di Michelangelo Buonarroti, acquistò subito la statua dal proprietario della vigna e così il Laocoonte fu posizionato nel Cortile Ottagono (conosciuto in passato come Cortile delle Statue) dando inizio a quelli che oggi chiamiamo Musei Vaticani.

Il Gruppo del Laocoonte fu accolto con grande entusiasmo dal pubblico dell’epoca e fu considerato una delle opere più belle mai prodotte dall’uomo dell’intera storia dell’arte. Nei secoli successivi, la collezione di sculture greco-romane nei Musei Vaticani divenne la più grande al mondo.

Quando visitare i Musei Vaticani gratis

Come detto, ai Musei Vaticani hai l’occasione di vedere capolavori artistici e storici di inestimabile valore. Non è un caso quindi che ogni giorno siano migliaia le persone che decidono di visitare questo museo. Il prezzo regolare del biglietto è sempre di 20€, anche se sono molte le categorie che possono godere di un prezzo ridotto, come riportato nel sito ufficiale: Tariffe e Biglietti (museivaticani.va).

Arriviamo però al motivo per cui sei qui, vale a dire quando è possibile andare ai Musei Vaticani gratis. L’ingresso per i Musei Vaticani è libero, cioè gratuito, ogni ultima domenica del mese (a meno che non coincida con la Santa Pasqua, il 29 giugno, il 25-26-31 dicembre). Quindi ogni ultima domenica del mese, il biglietto è sempre gratuito per tutti.

Inoltre, alcune categorie di persone possono godere sempre e comunque del biglietto gratuito e cioè non solo ogni ultima domenica del mese. Tra queste categorie rientrano:

  • Bambini di età inferiore a 7 anni;
  • Direttori di istituzioni museali;
  • Persone con invalidità superiore al 74% e il loro accompagnatore;
  • Titolari delle tessere Icom e Icomos;
  • Docenti universitari di materie affini per lo svolgimento occasionale di lezioni nei settori museali di interesse.

Cosa c’è da sapere prima di andare

Se stai programmando una visita ai Musei Vaticani quando l’ingresso è libero, ti consiglio di tenere a mente che ogni ultima domenica del mese, essendo il biglietto gratuito, l’affluenza dei visitatori è molto alta, in particolare in prossimità dell’ingresso della Cappella Sistina. Preparati quindi a lunghe code, soprattutto se pianifichi la tua visita in alta stagione, anche perché non è possibile prenotare il biglietto online.

Ogni ultima domenica del mese, gli orari differiscono da quelli settimanali. Il museo è aperto dalle 9:00 alle 14:00 (ultimo ingresso h. 12:30).

Consigli per visitare i Musei Vaticani gratis

Se stai pensando di andare ai Musei Vaticani gratis e approfittare del biglietto gratuito, voglio darti alcuni consigli che ti torneranno utili prima della tua visita al museo. Come ho scritto nel paragrafo precedente, ogni ultima domenica del mese quando il biglietto è gratuito, c’è molta affluenza di visitatori.

Musei Vaticani Gratis Ingresso
L’ingresso dei Musei Vaticani si trova in territorio italiano, in viale Vaticano 6 a Roma.

Per questo motivo, dovresti cercare di andare almeno un’ora prima dell’apertura, così da evitare di avere troppo poco tempo a disposizione per la visita, perché a volte è necessaria più di un’ora di fila per il biglietto gratuito. La durata della visita è di 2 o 3 ore, quindi se arrivi per tempo non dovresti avere problemi a vedere tutte le opere collezionate nel museo.

Perché dovresti visitare i Musei Vaticani

Ricapitolando, puoi andare ai Musei Vaticani gratis ogni ultima domenica del mese, fatta eccezione per quelle date che coincidono con le festività cristiane.

Andando in visita al museo avrai la possibilità di conoscere il desiderio dei grandi artisti di ogni epoca di riflettere la perfezione, attraverso la scoperta di sculture, affreschi e tele che attraversano millenni in un museo che si prefigge di racchiudere l’arte in senso globale, superando limiti temporali e geografici.

Eleonora e Gianmarco

Eleonora e Gianmarco sono due giovani viaggiatori appassionati che hanno ideato e creato il blog dedicato al viaggio Find New Worlds. Grazie alla loro passione per l’esplorazione e la scoperta di nuove culture hanno creato una piattaforma online che offre consigli, guide e racconti di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *