Cosa vedere a Parigi in 3 giorni per una vacanza perfetta

Hai finalmente prenotato il biglietto per Parigi o semplicemente ti stai chiedendo cosa vedere a Parigi in 3 giorni per sapere cosa vedere una volta lì, perché diciamocelo che 3 giorni non sono tantissimi e quindi è giusto organizzare il proprio viaggio per non perdere tempo prezioso. In questo articolo voglio raccontarti quali sono le cose che devi assolutamente vedere, quelle più famose (perché anche quelle devono essere viste!) e quelle nascoste, che non trovi nei classici itinerari!

Personalmente adoro Parigi, ci sono stato quattro volte e ogni volta mi piace moltissimo, così tanto che non vedo subito l’ora di tornarci. Parigi è considerata una città mondiale, cioè una delle città più globalizzate e cosmopolite del mondo.

Purtroppo Parigi è anche una delle città più care al mondo. Così voglio suggerirti alcuni trucchi per non spendere una fortuna ma allo stesso tempo non rinunciare a nulla 😉.

Alcuni suggerimenti prima della partenza

Se stai programmando il tuo viaggio e ti chiedi cosa vedere a Parigi in 3 giorni, ma allo stesso tempo non vuoi spendere una fortuna, il mio consiglio è quello di organizzare il viaggio autonomamente. Parigi è una città europea, sicura e facile da esplorare, quindi puoi tranquillamente organizzarlo in tutta sicurezza da solo/sola, senza appoggiarti a una agenzia di viaggio.

Voli convenienti con Skyscanner

Puoi cercare il volo sul sito Skyscanner, un motore di ricerca internazionale di voli. Io uso sempre questo sito e grazie alla funzione “date flessibili” riesco a trovare il periodo più economico per partire 🙂.

Un consiglio fondamentale sugli aeroporti: Parigi è servita da diversi aeroporti che sono tutti collegati benissimo al centro città da metropolitana e bus. Però ti consiglio di valutare la scelta dell’aeroporto non solo in base al prezzo del volo. Mi spiego meglio.

L’Aeroporto di Beauvais Tillé, pur essendo spesso più economico, è situato a circa 1 ora e 20 minuti da Parigi. Per chi atterra qui, c’è un servizio navetta dedicato che bisogna pagare a parte (io ho pagato circa 35€ a/r). Dagli altri aeroporti è possibile prendere la metropolitana e risulta particolarmente conveniente acquistare il Pass Navigo Découverte.

Con questo Pass Navigo Découverte, puoi raggiungere il centro città e usarlo i giorni successivi per prendere metropolitana, bus e treni illimitatamente! Questo significa semplicemente che dall’aeroporto di Beauvais Tillé devi prendere la navetta dedicata e dopo acquistare comunque il Pass Navigo Découverte. Se la differenza di prezzo da questo aeroporto agli altri è inferiore a 50€, ti sconsiglio di atterrare qui.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: muoviti con i trasporti pubblici

Hai già visto che esiste la possibilità di acquistare il Pass Navigo Découverte per muoversi su tutti i mezzi di trasporto pubblico di Parigi illimitatamente spendendo poco. Quindi se stai programmando un viaggio a Parigi, leggi Pass Navigo Parigi: A Cosa Serve, Quanto Costa E Dove Ottenerlo così da sapere cosa fare 🙂.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni, muoversi con i trasporti pubblici
La metropolitana di Parigi è la terza più grande d’Europa.

Durante le quattro volte che sono stato a Parigi, mi sono mosso in metropolitana, treno e bus e mi sono trovato sempre benissimo. Usando questi mezzi di trasporto (che sono velocissimi, puntuali e sicuri) puoi praticamente andare ovunque (anche a Disneyland e Versailles). Se puoi, ti consiglio di usare il trasporto pubblico, perché semplicemente funziona bene e fa risparmiare tanto.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: risparmiare sugli alloggi

Gli alloggi a Parigi sono costosi, ma con un po’ di ricerca e la giusta strategia è possibile trovare un buon compromesso. Consiglio di spulciare gli annunci di Booking per trovare qualcosa. Su Airbnb personalmente ho trovato sempre prezzi troppo alti e alloggi scadenti.

Se stai cercando dove alloggiare a Parigi, fai delle ricerche approfondite sulla zona. Come le altre grandi metropoli, anche Parigi non è immune dal degrado sociale e così alcuni quartieri di Parigi sono abbastanza pericolosi ed è meglio scegliere con attenzione dove alloggiare. Ti sconsiglio le zone vicino alle stazioni ferroviarie Gare du Nord, Gare de l’Est, Barbès – Rochechouart, Chapelle e Château d’Eau. Evita anche gli alloggi nelle zone periferiche della banlieue nord parigina.

Per la nostra ultima vacanza a Parigi due mesi fa, soggiornando in un hotel 4 stelle veramente carino, abbiamo speso circa 75€ ciascuno a notte. Non molto considerando che eravamo a Parigi in un bellissimo hotel!

Evita ristoranti e locali turistici

Per evitare di spendere una fortuna, evita di mangiare in ristoranti turistici, troppo costosi e poco autentici. Per assaporare la vera cucina parigina, scegli invece bistrot, ristoranti e bar frequentati dai locali, dove mangiare bene a prezzi ragionevoli. La prima volta che sono andato a Parigi, una sera abbiamo mangiato in un locale che abbiamo trovato in centro senza prestare troppa attenzione a dove stavamo andando. Alla fine abbiamo pagato 60€ per due hamburger 🤣.

Continua a leggere l’articolo per scoprire cosa e soprattutto dove mangiare se stai organizzando il tuo viaggio e ti chiedi cosa vedere a Parigi in 3 giorni.

Acquista prima i biglietti delle attrazioni

Se stai programmando una vacanza a Parigi di 3 giorni e vuoi ottimizzare al massimo i tempi, ti consiglio di acquistare in anticipo i biglietti delle attrazioni che intendi visitare. Le attrazioni di Parigi sono sempre affollate da migliaia di turisti ed è per questo che le lunghe code possono rallentarti eccessivamente. Se hai solo 3 giorni a disposizione, non è certo il massimo perdere 2 ore solo per prendere un biglietto!

Io personalmente acquisto solo sul sito ufficiale di quello che intendo visitare. Per esempio, per acquistare il biglietto della Reggia di Versailles, mi è bastato andare nel loro sito ufficiale e procedere al pagamento.

Così facendo eviti lunghe code, non puoi smarrire il biglietto perché è sempre online e non corri il rischio di rimanere fuori da qualche attrazione perché non c’è più posto.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: le attrazioni imperdibili

Parigi è una delle città più visitate al mondo, e per un buon motivo. C’è così tanto da vedere e da fare che se hai solo 3 giorni a disposizione, dovrai fare una selezione oculata. Ci sono tante cose da vedere, e anche se 3 giorni non sono tanti, forse saranno sufficienti per farti innamorare di questa meravigliosa città e chissà magari in futuro ci ritornerai!

Cosa vedere e cosa no dipende da quello che ti piace e dalle tue preferenze, e per questo non mi va di fare un itinerario troppo rigido, anche perché per me è sempre “quality over quantity” 🙂.

Quindi cosa vedere a Parigi in 3 giorni? Scopriamolo!

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Museo del Louvre

Il Museo del Louvre è secondo uno stima del 2019, il museo più visitato al mondo, con oltre 10 milioni di visitatori ogni anno. Celebre in tutto il mondo per la Gioconda, La Libertà che guida il Popolo e la Venere di Milo e la Nike di Samotracia, è anche raffigurato nell’immaginario collettivo per via della piramide in vetro e acciaio posta poco prima dell’ingresso del museo.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Museo del Louvre
La Piramide di vetro e acciaio poco prima dell’entrata del Museo del Louvre.

Ho scelto di inserire il museo come prima cosa da vedere perché una mezza giornata è secondo me il tempo giusto per visitare le principali opere del museo, diciamo almeno 3 ore. Chiaramente, la visita è consigliata a chi è amante dell’arte. Il museo del Louvre è abbastanza impegnativo data la vastità delle opere esposte!

Io quando ci sono andato, ho fatto lo sbaglio di non acquistare in anticipo il biglietto, quindi son dovuto prima andare al botteghino facendo un’ulteriore fila oltre quella per entrare. Quindi mi raccomando, se ti chiedi cosa vedere a Parigi in 3 giorni e hai a disposizione poco tempo, ricorda di acquistare in anticipo il biglietto così da accorciare le attese.

Torre Eiffel e Giardino del Trocadéro

Una delle prime cose che devi vedere a Parigi è senza dubbio la Torre Eiffel, il monumento più famoso di Parigi e simbolo stesso della Francia. Ricordo che la prima volta che sono stato a Parigi, l’ho vista un po’ per caso. Stavo facendo una passeggiata di sera e a un certo punto, mentre stavamo facendo una discesa, vediamo piano piano sorgere questa spettacolare torre. Che dire, è stato bellissimo.

Di recente abbiamo visto il film Eiffel sulla genesi di questo monumento e sulla sua relativa costruzione in vista dell’Esposizione Universale di Parigi del 1889. Se ti va, ti consiglio di vederlo!

Torre Eiffel e Giardino del Trocadéro
Torre Eiffel e Giardino del Trocadéro.

Durante la tua visita, approfittane per vedere i giardini del Trocadéro, dai quali è possibile apprezzare la prospettiva della Torre Eiffel. Puoi arrivarci con la metropolitana scendendo alla stazione Trocadéro, servita dalla linea 6 e 9.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Crociera sulla Senna

Per concludere il primo giorno, possiamo rilassarci con una crociera serale sulla Senna. Quella che ti consiglio io è la crociera Bateaux Parisiens. Idealmente, sarebbe bello rilassarsi prendendo la cena sulla crociera. Il costo non è esagerato, noi quando ci siamo andati abbiamo pagato 100€ a persona e ci hanno portato un calice di vino, un antipasto, un piatto principale e un dessert. La cena è servita in due fasce orarie, alle 18:15 e alle 20:30.

In alternativa comunque è possibile anche scegliere di fare semplicemente la crociera, con un costo di circa 15€. Gli orari in questo caso dipendendo dal periodo e per questo ti consiglio di recarti direttamente sul sito ufficiale Bateaux Parisiens – N°1 des croisières sur la Seine.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni Crociera sulla Senna
Crociera serale Bateaux Parisiens sulla Senna.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Sainte-Chapelle

Costruita a partire dal 1281, la Sainte-Chapelle è una delle attrazioni più belle da vedere a Parigi. Considerata un capolavoro dell’arte gotica, sono sicuro che avrai già visto in qualche fotografia le sue vetrate istoriate, che sono famose in tutto il mondo. A differenza della basilica del Sacro Cuore, l’attrazione richiede l’acquisto di un ticket. Al momento in cui sto scrivendo questo articolo, il prezzo del biglietto è di 13€ per gli adulti e gratuito sotto i 26 anni di età (ma solo per i residenti dei Paesi UE).

Giardino delle Tuileries

Poco distante dal Museo del Louvre e da Place de la Concorde, il giardino delle Tuileries è un vero e proprio gioiello nel cuore di Parigi. Il parco è stato realizzato nel 1564 per volere della regina Caterina de’ Medici come giardino del Palazzo delle Tuileries dopo che vi si trasferì insieme al figlio Francesco II, nuovo re di Francia.

Nel XVII secolo, André Le Nôtre, il celebre architetto paesaggista di Versailles, diede al giardino il suo caratteristico stile geometrico, con aiuole fiorite, fontane zampillanti e viali alberati.

Se ti chiedi cosa vedere a Parigi in 3 giorni, il giardino delle Tuileries è una tappa imperdibile, un’oasi verde nel cuore della città, dove potrai immergerti nella storia e nella bellezza di questo luogo magico. Ti consiglio anche la visita del Musée dell’Orangerie, famoso per essere il museo dove è esposta la celebre collezione di ninfee di Claude Monet, oltre che opere di Cézanne, Matisse e Picasso. Il museo è gratuito ogni prima domenica del mese e la prenotazione di una fascia oraria è obbligatoria. Per maggiori informazioni, ti consiglio di visitare il sito web ufficiale Musée de l’Orangerie (musee-orangerie.fr).

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Museo d’Orsay

Non è una casualità che insieme al Musée dell’Orangerie costituiscano un unico polo museale, perché Il Museo d’Orsay, famoso per l’esposizione di dipinti impressionisti e post-impressionisti di Monet, Renoir e Van Gogh (solo per citarne alcuni), è considerato luogo di una delle più importanti collezioni d’arte occidentale del mondo.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Museo d’Orsay
L’orologio del Museo d’Orsay in lontananza.

Il museo espone opere realizzate tra il 1848 e il 1914, creando quindi una continuità con le opere esposte al Museo del Louvre e anticipando l’evoluzione artistica del XX secolo. Le tele che mi piacciono di più in questo museo sono La classe di danza, L’Angelus e Autoritratto di Van Gogh.

Dove mangiare a Parigi: Bouillon Chartier

Per il secondo giorno, ti consiglio di cenare nel famoso locale Bouillon Chartier. A me è piaciuto subito appena ho visto le foto! Eleonora ci era già stata prima e mi aveva detto che il locale era troppo carino, e in effetti appena siamo arrivati, tra i camerieri che tenevano 20 piatti alla volta e il locale in stile Art Nouveau, mi sono trovato d’accordo con lei 🤣.

A Parigi ci sono tre Bouillon Chartier:

  • Grands Boulevards – 7 Rue du Faubourg Montmartre
  • Montparnasse – 59 Bd du Montparnasse
  • Gare de l’Est – 5 Rue du 8 Mai 1945

Noi abbiamo cenato in quello di Grands Boulevards. Purtroppo non è possibile prenotare, quindi devi presentarti direttamente nel locale e fare la fila per entrare. Il menù offre piatti tipici francesi a prezzi molto convenienti. Consigliatissimo per un’esperienza culinaria parigina unica!

Mangiare da Bouillon Chartier a Parigi
La nostra ordinazione da Bouillon Chartier.

Montmartre e Basilica del Sacro Cuore

Se stai programmando un viaggio a Parigi, non puoi mancare la visita al quartiere Montmartre, alcuni dicono famoso per essere stato durante la Belle Époque, il centro della vita dei bohémien e per la basilica del Sacro Cuore. Ma per me resterà sempre famoso per essere la location del film “Il favoloso mondo di Amélie” 🤣.

Scherzi a parte, durante il nostro ultimo viaggio a Parigi, siamo andati finalmente a Montmartre, visto che le volte precedenti non c’eravamo stati! Quindi per il terzo giorno, ti consiglio di visitare questo meraviglioso quartiere, passeggiare lungo le vie acciottolate e farti un giro in Place du Tertre, situata nel cuore del quartiere proprio ai piedi della basilica del Sacro Cuore e piena di artisti di strada, ritrattisti e negozietti di souvenir. E perché no… magari puoi anche farti ritrarre per conservare un ricordo del tuo viaggio!

Situata sulla sommità della collina, la Basilica del Sacro Cuore è una tappa obbligata di questo itinerario! Dedicata al Sacro Cuore di Gesù, cioè al simbolo dell’amore del Salvatore per l’umanità, è stata completata nel 1914 ed è l’edificio religioso più alto di Parigi! Non voglio dilungarmi troppo, perché è difficile spiegare a parole quanto sia bella questa basilica, ma davvero non appena entrati, siamo rimasti impressionati dalla bellezza di questo luogo!

Basilica del Sacro Cuore
Abbiamo scattato questa foto per catturare lo splendore della Basilica del Sacro Cuore.

Champs-Élysées e Arco di Trionfo

Concludiamo questo itinerario con la visita di uno dei viali più famosi al mondo: l’Avenue des Champs-Élysées. Con i suoi due chilometri di lunghezza, collega la Place de la Concorde all’Arco di Trionfo. Il nome “Champs-Élysées”, che letteralmente tradotto sarebbe Campi Elisi, deriva dalla mitologia greca e romana che identifica questo luogo con la dimora delle anime dei giusti dopo la morte, equiparabile cioè al Paradiso cattolico per così dire.

Questo viale ospita alcune delle marche più lussuose del mondo, rendendolo quindi un vero e proprio paradiso, ma questo volta per gli amanti dello shopping 🤣. Oltre i negozi, puoi trovare cinema, ristoranti e caffetterie e il famoso monumento storico Arc de Triomphe, situato alla fine del viale e al centro di Piazza Charles de Gaulle, voluto da Napoleone Bonaparte nel 1806 e completato nel 1836. Un capolavoro di architettura neoclassica ispirato agli antichi archi romani.

Avenue des Champs-Élysées
Veduta degli Champs-Élysées e dell’Arco di Trionfo.

Se ti piace lo shopping o vuoi scoprire una parte più frenetica della città di Parigi, ti consiglio di visitare questo viale. Anche se non sono particolarmente avvezzo allo shopping, vale la pena passeggiare lungo gli Champs-Élysées anche per ammirare l’architettura dei palazzi e l’atmosfera di una capitale mondiale.

Alternative da vedere a Parigi

Queste erano le attrazioni turistiche che ti consiglio se ti chiedi cosa vedere a Parigi in 3 giorni, e soprattutto se è la prima volta che visiti questa città. Magari, anche se non è la prima volta che visiti Parigi, potrebbe mancarti qualcosa tra quello che ho scritto, quindi ti consiglio assolutamente di vederlo! Questo itinerario coincide (bene o male) con quello che ho fatto io quando sono andato la prima volta. Per fortuna quando sono andato io, era ancora possibile vedere la Cattedrale di Notre-Dame, che al momento in cui sto scrivendo questo articolo è invece chiusa al pubblico.

Se vuoi cambiare o aggiungere qualcosa in questo itinerario, oppure prevedi semplicemente di stare qualche giorno in più, voglio indicarti altri due luoghi che mi sono piaciuti tantissimo quando sono stato a Parigi le volte successive!

Reggia di Versailles

Ho avuto la fortuna di visitare questo posto incredibile in occasione della mia quarta visita a Parigi. Non vedevo l’ora di andarci anche perché mi ero fissato con la serie televisiva “Versailles” 😁. Così, il terzo giorno abbiamo deciso di dedicarlo interamente alla visita della Reggia di Versailles.

Usata come residenza reale dai Borboni di Francia, la reggia per come la conosciamo noi, fu costruita per volere di Luigi XIV, detto il Re Sole che nel 1682 decise di trasferirvi la propria corte dal Palazzo del Louvre (dove oggi è ospitato il Museo del Louvre). Fu la residenza di tre re di Francia, che vi risiedettero stabilmente fino alla rivoluzione francese.

Reggia di Versailles
La Reggia di Versailles.

Nonostante sia uno dei posti più belli in cui io sia mai stato, non me la sento di inserire questa tappa in un itinerario di 3 giorni a Parigi, specialmente per chi la visita per la prima volta. La visita completa richiede almeno 6 ore ed è anche parecchio stancante. Considerando il tempo per andare e tornare, la fila per entrare e una pausa per il pranzo, diciamo che passa tranquillamente più di mezza giornata.

Se però preferisci visitare la reggia, puoi tranquillamente farlo “sacrificando” quello che ti interessa meno tra le cose che ti ho indicato prima. Ho spiegato come arrivarci su Come Arrivare A Versailles Da Parigi: Il Modo Più Veloce.

Disneyland Paris

Per chi si è stranito di non averlo letto prima, eccoci arrivati a una delle attrazioni turistiche più visitate di Parigi, cioè Disneyland Paris! Come per la Reggia di Versailles, anche Disneyland ha dovuto attendere il mio quarto viaggio prima di vedermi entrare dall’ingresso del parco 😂. Il complesso turistico si trova a circa 30 km da Parigi e il modo più semplice per raggiungere Disneyland è prendere il treno RER A, incluso con il Pass Navigo Découverte. Disneyland è anche il parco divertimenti più visitato d’Europa!

Castello Disneyland Paris
Il famoso Castello della Bella Addormentata nel Bosco di Disneyland.

Quando siamo arrivati, mi sono ritrovato subito catapultato in un mondo di fantasia. Mi sono divertito moltissimo, anche se io non sono un grande amante dei parchi divertimento. Ci sono tantissime attrazioni, curate nei minimi dettagli e che cercano di rispondere un po’ alle esigenze di tutti. La mia giostra preferita è stata quella dei Pirati dei Caraibi.

Purtroppo non abbiamo visto i fuochi d’artificio e lo spettacolo serale perché siamo andati al mattino presto e praticamente di sera eravamo cotti. Quindi contiamo di ritornarci!

Disneyland Paris è davvero un posto magico che consiglio a tutti di visitare almeno una volta nella vita. Non vedo l’ora di tornarci e riprovare tutta l’emozione di quell’incantevole luogo.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: conclusioni

Se stai programmando il tuo prossimo viaggio a Parigi e ti chiedi cosa vedere a Parigi in 3 giorni, queste erano delle indicazioni che ti torneranno sicuramente utili. Ricorda che puoi seguire questo itinerario per come te l’ho indicato, oppure puoi cambiarlo e adattarlo alle tue esigenze personali.

Anche se 3 giorni non sono moltissimi per visitare Parigi, sono sicuro che potrai comunque organizzare una bellissima vacanza, visitando le attrazioni più importanti e lasciandoti ammaliare da una delle città più belle e iconiche del mondo.

Eleonora e Gianmarco

Eleonora e Gianmarco sono due giovani viaggiatori appassionati che hanno ideato e creato il blog dedicato al viaggio Find New Worlds. Grazie alla loro passione per l’esplorazione e la scoperta di nuove culture hanno creato una piattaforma online che offre consigli, guide e racconti di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *